ANNALISA SILINGARDI

ANNALISA SILINGARDI ARTIST AND POETHESS

mercoledì 19 dicembre 2012

,,,Chissàseiltempo




Chissà se il tempo
ripara le cose
sotto questa neve
bianca

Questi alberi spogli
dal profumo dolente
mio specchio
d'incurabile vulnerabiltà

Scivola occhio
 su
questa brillantezza acustica
d'acqua

Ti ho conosciuta luce
che sfuggi il giorno
con una macchia
di  tenero rosa

Mi hai sorpresa
a  sgranare desideri
che galleggiano
ancora senza posto

E' gran delizia
l'affanno
nel frantumare l'inverno
dei miei passi.

,,,dipuroalito





Ho fatto molti sogni
di puro alito
qualcuno
l'ho tenuto per souvenir

Altri
governano il mio mondo
liquidi e impetuosi
luce improvvisa che sfugge

Ho visto anche
luce lenta
che rivela il fondo
interni non verbalizzabili

Verbi indecisi
gelo a tradimento
ho visto quiete
tempesta indecisa

Un mondo inerte
accendersi alle domande
ho visto energia
nel bacio della luna.


martedì 4 dicembre 2012

,,,allastrada






Senza parola
è il peso più decadente
che ho sopportato
allora io vado alla strada

Rivolto lo sguardo
dalle catene pesanti
poi vado al senso del mondo
una vastità sconfinata

I sandali al sole
come essere pronti
per ogni giorno di vita
per sempre

il fondo s'imperla di luce
c'è tutto il coraggio
per ogni volo
per camminare sulle vertigini

Un sospiro leggero
di scarponi interiori
venuti in soccorso
al fondo in disordine.


,,,èluna





Tenere il cielo lassù
in grande bellezza
tra l'ombra azzurrina
che schiarisce nel viola

Il punto d'uscita
senza cadere
di stupito entusiasmo
è luna

E' ora
di potature essenziali
è l'ora dello sbigottimento
per un sottosopra leggero

Qui circola
un bello che salva
o luna luna
facciamo le fusa.



martedì 20 novembre 2012

,,,pioggia




Sul vetro è pioggia
colpisce senza riparo
stringe in gola
ogni disincanto


Precipitano addosso
promesse
un tempo colme di carezze
inatteso  tempo incolore

Nel fondo di una voce in gelo
c'è gran silenzio
verrà si verrà
ancora un giorno di labbra

Quel giorno
potrò baciare i fiori.



,,,lorologiosfoglia





Prigioniera dell'agevole
che indossa un'altro tempo
l'orologio sfoglia giorni
in stand-by
senza scordare il respiro corto

Scampata
giorni e notti che si succedono
con fedeltà costante attendono
il momento le forze il nuovo
e altre luci domani:

martedì 6 novembre 2012

,,,èdallegria





E' d'allegria
che ho fame
e non è poco
pare


Mi guardo intorno
e cerco
svelta
è passata accanto


così verticale
in alto solo
un abbaglio
minuti


Vorrei fermare il cielo
d'azzurro e nuvole
in sommossa
come cozzare di cristalli


Scivola un sorriso
che d'allegria
ho ancora
vocazione.

,,,altreluci



Altre luci toccano terra
in  ombra
quasi sopita
come strascico
di mancanza

A  coprire giorni grigi
che si succedono
vacante
quella leggerezza
precipita senza fine

Non posso credere
a tanto inverno.

lunedì 29 ottobre 2012

,,,unsoleschiacciato





E' un sole schiacciato
da nebbia scontrosa
ne incrosta l'orma
dorata e insolente

Il grigio spintona
colori stanchi
dormiamo
è ombra.

,,,aspiccaredaterra





A spiccare da terra
da questa terra pesante
senza sfiorare le cose
non è una festa

Non si esce dal tempo
non è porta d'uscita
dalla tempesta
non è indagare lo spavento

E' questo tempo
che rompe il fianco
questa mancanza
questo scontento

In questa gabbia
uno sbattere su pareti afone
è guardare il cielo
con accanimento.

mercoledì 24 ottobre 2012

,,,noncèrisveglio





Tutto in forse
sfogliare calendari
per dimenticare
i giorni d'oggi

A  mordere una felicità perduta
è vero
è stato
è

il mio interrogare
sprofonda
in quiete immensa
del silenzio

Non c'è risveglio
ancora
ed è inverno
ancora da venire

Invisibili
che oltre le macerie
qui
continueremo a vivere.





,,,nellariaperfetta






Nell'aria perfetta
piegata nell'inutile impresa
domata
da tutto ciò che urla

Sotto apparenze
e involucri
d'azzurri marini
e celesti cieli

Invano
ci muoviamo
sotto pesi
che schiacciano desideri

Disfano veloci
le trame dei progetti
di estati e di inverni
lento muore il tempo.

domenica 30 settembre 2012

,,,ombra






E' ombra a piccoli morsi
inghiotte la luce
mistero di piccole morti
invisibili

Progetti sepolti
tra i fili d'erba
che screpolano
cemento inutile

Non è solo cronaca
le voci si ribellano al cielo
conserviamo il fiore nel libro
perchè l'ombra s'avvicina all'inverno.



,,,senoncifosseilcielo





Se non ci fosse il cielo
il giardino non avrebbe colore
il cuore spaventato
non  avrebbe riposo

Se non ci fosse il cielo
dovrei  sfiorare cose invisibili
invece vorrei sfondare la vita
in tutte le direzioni

Il cielo tace ora
in pudico silenzio
a primavera
avrò un giardino nuovo.

mercoledì 26 settembre 2012

,,,slegatura








Slegata a tutte le radici
come non nata
un niente dentro

Schizzano
progetti elettrici
per chissà quando

Sotto mattoni
senza sponde
che odorano di vecchio

Come dormire su
briciole di ieri
andate perse.

,,,losbando






Buttato dentro
lo  sbando dei colori
è tutta luce spenta

Misero tempo
di dolori grandi
incrosta le labbra stanche

Dal nero a sfinimento
vorrei slegare colori
che son guerriera

Ancora un pò scomposta 

giovedì 30 agosto 2012

,,,scivolo






Scivolo all'’ingiù
Scartando abbracci
Senza vocazione
Prigionieri di agevole assoluzione

Voglio essere l’altra
Più somigliante a me
Senza pretesti
Di ignavia soluzione

Che d’improvvisa tempesta
E ingenua tenerezza
Deborda
Qui per lanciare il cuorei

,,,semichiami




Se mi chiami
Se mi chiami
 Io non rispondo
Qui ho i giorni
l’azzurro  il tenero
Che mi rispondono

Se mi chiami
Io non rispondo
Ci sono tempeste
E infinito orizzonte
Che mi rispondono

Se  mi chiami
Io non rispondo

venerdì 10 agosto 2012

,,,fluorescenzeleggere





Se chiudo gli occhi
Il colore si scompone
In Warholiani giochi
Per vivere ancora
In fluorescenze leggere.

Caleidoscopico volo
In lucide piume di svago
Pare assenza di  peso
Un residuo di grazia
Nell’accavallare le gambe.




,,,occhinfuga







Sono spine negli occhi in fuga
Pagine sporche
Riposano nella sabbia
Portano ricordi

E’ finita la stanchezza?
Ci piace credere
Ma a volte non basta
A foderare il cuore

I colori delle macerie
Sono solo colori di macerie
Siedono immobili
Altri visi riflessi in stand-by

E’ solo un attimo
In apnea
C’è infinita pazienza
Che muove oltre lo sguardo




martedì 31 luglio 2012

,,ilfioresifabello












Il fiore si fa bello
Incantando
Di stupefacente indifferenza
Il barbarico disordine
Di pietre secche

Desolata polvere
Incollata a tutti i pori
Pare che voglia suturare ferite
Risparmia lo sfinimento
Di un rosa pallido e poi acceso.



,,,seccoafono






Oggi è vuoto
Scomparsi
Tutti i metri d’abitudine
Solo tracce arroventate
Paralizzate sotto un sole indifferente

Tutte quelle lunghezze d’immagine
Sono polvere che piega
Secco  afono
Vibra il piede sul singhiozzo
Di questa terra arrabbiata.




giovedì 19 luglio 2012

,,,cat






Questa pelle nel grande aperto
Il gatto scava coperte di polvere
Mentre noi dormiamo
Copre le nostre dita secche
Come deserto
Nelle nostre mani vuote

Fate presto
Cancellate questo tempo
Non vogliamo sostare qui
Inciampare nell’abbandono
Queste dita  perplesse
Nel ciondolio dell’attesa.



giovedì 12 luglio 2012

,,,londachescoperchia







Aspetta
Ho ancora tanto da vedere
Ora che è mattino
La luce raschia il ventre delle case

Scorre profonda
Nei rigagnoli dell’abbandono
Da dove viene
L’oda che scoperchia?

Questa  malattia invisibile
Che taglia
L’ieri dal domani
E scava un vuoto

Salgono respiri sparsi
Dai muri tronchi
Ciascuno
Racconta una storia.

venerdì 29 giugno 2012

Dal terremoto,,,manispente






Quante mani spente
non c'è che silenzio in ginocchio
che cerca carezze

Del poco poco sfumato
rimasto
è polvere impastata di umori

Un corpo a corpo
sassi polvere e calura
un grande vuoto

Così nel respiro tronco
l'impercettibile
stringe i denti e si alza.

lunedì 14 maggio 2012

,,,assedi






E sono assedi a percezione
Emozioni nane
A recidere la via
Che va nell’incavo

Si fa ombra scacciapensieri
Il sottosopra
Morbido quasi inesistente
Scorrono imput a straccetti

Sul cuore statico
Così spessa è l’informazione
Che non entra neppure in testa
Circola cosparge ambiguità vagante.







,,,tant'è





Tant’è
Che anche le cose pesanti galleggiano
Quanto è salato il mare
Tanto batte il pensiero
Ne esce polvere al setaccio
E vola

Tutte le cose buttate dentro
Sono allo sbando
Che tanta segatura senza sponde
Non ha stampelle
Tant’è
Che sbrana il tenero nelle screpolature.


domenica 29 aprile 2012

,,,ilgirotondo





Ad un incrocio il girotondo
A passi leggeri vestiti di bianco
Salta il mondo cade la terra
Tutti giù per terra

Ancora un tempo supplementare
Prima dell’asprezza
Il sole dentro gli occhi
 Per non lasciarvi svegliare

 L’anima confusa
Passo a passo
Entra nel tempo
Entra nella sua rete in agguato.




,,,viadallegiunture





Spostami le ombre dal colore
Calca con le dita
Qui un po’ di rosso
E la vita prima del dolore

 Volano in alto
Via dalle giunture
I neri intrighi
In cambio di docili carezze

Aggrappo gli occhi
Al tuo riparo
Ora non voglio bolle di letargo
Si fa largo ancora la battaglia.

domenica 15 aprile 2012

,,,senzaistruzioni






Mi trovo qui
Con le ali  infiorate
Senza istruzioni
Gocce d’acqua sul viola

Primavera incanta
Su piazze
Ancora screpolate dalla decadenza
Su schiene crocifisse

Mi trovo qui
Davanti ad occhi persi senza decollo
Non so spiegare
A chi non ha carezze dalla  primavera.




,,,ingombro





Pare un ingombro
Tutto questo bisogno d’amore
Dormiamo dormiamo
Su questi cuscini intrisi di sangue

Un po’ di distanza
Da questo mondo rotto a bastonate
Pare un ingombro
Il cuore

Con la mano scontrosa
In ritiro dentro la tasca
Un poco stonato questo amore
Che stacca catene dal peso scomodo.


sabato 31 marzo 2012

,,,insidie




Le tue carezze
Profumano del maggio
Insidiano le palpebre addormentate
Appena appena

È cominciata festa
L’abbraccio
La voce delle margherite
Il frullo dei colori

È stagione che tiene caldo il seme
Dentro  fa musica
È luminoso l’occhio il labbro
E sopra il cielo.



,,,ilbalcone






Quanto sguardo ancora
Nelle cose che non ho toccato
Lascio stupore in festa
Su ogni porta aperta

Su nuvole screziate
Oggi
Il balcone s’è svegliato

Leggermente stordita
Dal brillio degli occhi
Libero cassetti
Dall’ingombro dell’inverno.





venerdì 16 marzo 2012

,,,lebocchefinoaterra







A noi uomini
Che abbassiamo le bocche fino a terra
Pregne d’ingordigia insaziabile
Quale mente
Riuscirà a penetrare
Il torpore del limbo?

Se sapesse!
Quale povertà negli ambiziosi progetti
Quale sete sulle nostre labbra
E dentro agli occhi
Bisogni ornamentali
Assorbiti come spugne

Che tutta questa  pesantezza
Non è mai colma.





,,,deisogni



Rimbalza 
Spazio suono danza
Ecco che schizza sulla pelle
E invade come armonia
Come compimento 
Dei sogni a lieto fine

Sfregare leggermente gli occhi
E poi
Sostare dove vorremmo essere
La musica s’attacca ai muri
Lo spettacolo è già scomposto
Entrato in vena

Schiarisce gli occhi
Oltre i grigi mattoni
È il Teatro delle Passioni.  





martedì 28 febbraio 2012

,,,lenubisulcuore






Quel dondolio
Di bianco e d’azzurro
Che tocca lieve
Le nubi sul cuore

A mucchi
Incertezze e progetti
Partenze immobili
E mobili sogni

A sfiorare candide vele
Impone silenzio alle ombre
Che la vita cammina appesa
Oscillante sulle nostre gole tese.



,,,icorvi







Il nostro è un rosso invisibile
Ma i corvi sono sempre neri
Non ci sono notizie a colori

L’uomo scuote la testa
Il fango
È fin sopra i capelli

Tanto scavano gli attrezzi
Che  non portano ruggine
I corvi hanno gole aperte

D’altronde
È un bel accostamento
Il rosso ed il nero.



lunedì 13 febbraio 2012

,,,nelluogocomune





Incartocciato nel luogo comune
Non ti accorgi di quanto sei secco
Piccola esca che abbocca il vanesio
Impastato di vernice
Nelle auto schizzate

Nelle mete patinate
Nel governo del mito offshore
Intingi
Nell’oro di Mida
Incollato ad un fagotto di noia.

,,,sefattaneve






Senza briglie
A gomiti potenti
S’è fatta neve
Di bianco tempestato
Zittisce di voce e musica
La terra

Casta leggera
Potente crudele
Schiaffeggi con silenzio lunare
Bianca
M’ incanti e mi bruci
Sembri quieta eppure sei gelo.-

lunedì 30 gennaio 2012

,,,unbrividodorato





Vento
Respirando il tuo stesso soffio gelido
Mi scuote un brivido dorato
Scricchiola il grigio
E s’apre , spalanca
Un forse


Rinascita pagana
E’ tregua e già il petto è in festa
Ho voglia d’inghiottire un po’ di leggerezza
Questo piccolo splendore
A scaglie d’ombra
Si consegna alla notte

E’ tornato il cigolio dell’inverno.

,,,undondolio






E’ un dondolio di bianco che avanza
Su ombre intirizzite
Sfiora inghiotte scaccia
Contorni e forme

Sul ciglio dello spazio che scompare
L’assenza apre alla magia
E  vola a caso giocando a nascondino
Come drappi bianchi alle pareti a bere luce.



giovedì 12 gennaio 2012

,,,ildisordine






Tanta strada
Per pedinare l’irrequieto
A metà dell’anima
E strappar cerotti dal cuore
Per un largo respiro

Fa musica dentro
Nel largo abbraccio dello spazio
Senza destinazione
Senza chincaglierie per mano
Quasi salva

Questa è l’armonia
Del mio disordine.


,,,ildiavoloprobabilmente









Il diavolo  probabilmente
Ha un centro di gravità misterioso
Sulla pelle
Snervata, umiliata, offesa
Nel regno delle teste umane inceppate
Brulicanti mercantili pensieri.

E’ vecchia colpa
Misteriosamente donna
Indagata come fosse aliena
Desolata logica  in piccoli recinti
E’ guerra o tregua
Ma non ha ancora luogo