ANNALISA SILINGARDI

ANNALISA SILINGARDI ARTIST AND POETHESS

lunedì 9 novembre 2020

,,,nonsoaspettare


 

 

,,,nonsoaspettare

 

Non so aspettare

Che il tempo mi scivoli

Sono qui per caso

So guardare e poi sentire

Non ho  capito chi si consegna

Io non mi siedo

Mi piace l’inquietudine

Anche l’inciampo

Non so spiegare

Non c’è bisogno

Preferisco il fuoco

Che mi somiglia.

 

www.annalisasilingardi.it

http://annalisasilingardiblogspot.com

 

 

 

 


,,,unondacalda


 

 

,,,unondacalda

 

Ora il sole lascia un segno vago

Oltre il soffitto giallo

Che di luce  propria scintilla

Un’onda calda arditamente

Apre la porta dell’imminente

In  forma lusinghiera.

 

www.annalisasilingardi.it

http://annalisasilingardi.blogspot.com

domenica 19 aprile 2020

,,,senzapatente





,,,senzapatente

Con briglia colorate

Sfacciato

Danzi e t’inchini

Annodi cravatte

Ad ogni potente

Su barchette cangianti

Navighi a vista

In rete (smagliata)

E’ un’acqua tutta stagnante

Con la chincaglieria

Delle parole tossiche

Di  piloti senza  patente.



www.annalisasilingardi.it

http://annalisasilingardi.blogspot.com








,,,agiornialterni





 

,,,agiornialterni

Esile germoglia il tempo

Di nuovo ossigeno
in questi giorni

Sonnacchiosi e fermi

Speranza si offre

A riscattare il tempo

Scricchiola l’ieri

Dato per scontato

E’ strappo acuto

La nostalgia si spreca  oltremisura

A giorni alterni

E’ primavera o inverno

Fuori e dentro.

 



 

 

mercoledì 11 marzo 2020

,,,unvociareimpaurito




,,,unvociareimpaurito

Questo piatto rumore del mondo
Sorpreso
Senza coperta della solita zuppa
Consegnato al circuito incorporeo
Del pilota che scende e che sale
La Borsa
Non è pane
Rimane il ronzio del vociare impaurito
Spianato
Dall’evanescentecontrollo del creato
Rimane il lamento.




,,,èdanno




,,,èdanno

Se tutte le parole dei saggi
Sono impotenti
Su questo uditorio sbagliato
Su questi uomini assopiti
E’ il danno
Il mondo s’ingorga
Nel lavorio della ragione
Il sottinteso è volato via
C’è ombra fra noi.





mercoledì 29 gennaio 2020

,,,ilseme





,,,ilseme

Al muto appello
Da un mondo
Dove s’inaridisce il seme
Il tempo inquieto
Ormai senza rotta
Chiede se ci sarà ritorno
Vertigine
Se negazione oscura la ragione
Ti sento mondo
Perché dal tuo seme tutto viene.