http://www.annalisasilingardi.it/

lunedì 14 maggio 2012

,,,assedi






E sono assedi a percezione
Emozioni nane
A recidere la via
Che va nell’incavo

Si fa ombra scacciapensieri
Il sottosopra
Morbido quasi inesistente
Scorrono imput a straccetti

Sul cuore statico
Così spessa è l’informazione
Che non entra neppure in testa
Circola cosparge ambiguità vagante.







,,,tant'è





Tant’è
Che anche le cose pesanti galleggiano
Quanto è salato il mare
Tanto batte il pensiero
Ne esce polvere al setaccio
E vola

Tutte le cose buttate dentro
Sono allo sbando
Che tanta segatura senza sponde
Non ha stampelle
Tant’è
Che sbrana il tenero nelle screpolature.