ANNALISA SILINGARDI

ANNALISA SILINGARDI ARTIST AND POETHESS

giovedì 25 giugno 2009

,,,mostramiiconfini






Mostrami i confini
o cambierò porto ogni giorno
i luoghi gli odori i muri

Sulle rughe le promesse mancate
sorrisi
cose perdute

Le mani nell'acqua
la barca si specchia

Solo una pausa
e' prua che affonda e riaffiora

,,,eppure




,,,eppure

Eppure
la crosta è piena di crepe
un acquario
annidato in qualche piega sottile
nascosta nel nero
Eppure
le lame scomparse
nel taglio del seno
lasciano gocciare frammenti di luce
Parole in vapore
sottile sottile
nel bicchiere
la memoria i fiori l'aria.

domenica 7 giugno 2009

,,,accostataalsilenzio



Ho guancia accostata al silenzio
Com’è abitato il silenzio
Marea flusso
A volte isola

Il rumore
Il cicaleccio vano è solitario
Questo silenzio
Accoglie anche l’invisibile
E’ il luogo
Più abitato che conosco

Riposano i dettagli
Visitati uno ad uno
Scava sotto i fiori e
Sotto gli spini
Senza fare rumore.

,,,scritturanotturna




Su tutto
L’anestesia della parola
Il segno
Il grumo notturno che cola
Blob
Invade

Le voci
Annidate nelle pieghe notturne
Hanno nascita e corpo
Nero d’inchiostro
Su pietra bianca

Qualche macchia
Lo scorrere incerto
E la grazia che scioglie la pietra
Vacilla sui confini
Offuscati da morbide onde

Scrittura notturna
Che porti memoria degli occhi
A preludio del sogno.