ANNALISA SILINGARDI

ANNALISA SILINGARDI ARTIST AND POETHESS

sabato 31 marzo 2012

,,,insidie




Le tue carezze
Profumano del maggio
Insidiano le palpebre addormentate
Appena appena

È cominciata festa
L’abbraccio
La voce delle margherite
Il frullo dei colori

È stagione che tiene caldo il seme
Dentro  fa musica
È luminoso l’occhio il labbro
E sopra il cielo.



,,,ilbalcone






Quanto sguardo ancora
Nelle cose che non ho toccato
Lascio stupore in festa
Su ogni porta aperta

Su nuvole screziate
Oggi
Il balcone s’è svegliato

Leggermente stordita
Dal brillio degli occhi
Libero cassetti
Dall’ingombro dell’inverno.





venerdì 16 marzo 2012

,,,lebocchefinoaterra







A noi uomini
Che abbassiamo le bocche fino a terra
Pregne d’ingordigia insaziabile
Quale mente
Riuscirà a penetrare
Il torpore del limbo?

Se sapesse!
Quale povertà negli ambiziosi progetti
Quale sete sulle nostre labbra
E dentro agli occhi
Bisogni ornamentali
Assorbiti come spugne

Che tutta questa  pesantezza
Non è mai colma.





,,,deisogni



Rimbalza 
Spazio suono danza
Ecco che schizza sulla pelle
E invade come armonia
Come compimento 
Dei sogni a lieto fine

Sfregare leggermente gli occhi
E poi
Sostare dove vorremmo essere
La musica s’attacca ai muri
Lo spettacolo è già scomposto
Entrato in vena

Schiarisce gli occhi
Oltre i grigi mattoni
È il Teatro delle Passioni.