ANNALISA SILINGARDI

ANNALISA SILINGARDI ARTIST AND POETHESS

sabato 27 dicembre 2014

,,,glispazipossibili




Gli spazi possibili
I giorni vissuti
Il germinare
Per la conoscenza

Il manifestarsi
Oro nella luce
Lontano dal luogo
Dove la luce si commiata 

Appare così
Con identità impalpabile
Oscillando
Tra splendore e polvere

Dissolvenza
Poi
Come ciò che è dato
Va restituito.


,,,architetture





Pare afferrarsi
A questa architettura
Lo spazio
Immenso e vago

Acciaio
Totem della ragione
Contro il naufragio
Nell’infinito

Quando il sentire
 Appare a volte minaccioso
 Quando sfuggono i sentimenti
Senza controllo

Al gioco della vita
Aggrovigliata
In se stessa
Noi aggrappati al totem


sabato 13 dicembre 2014

,,,ilcoloredeibaci






La luce ha scolpito
Il colore dei baci
Cammina  graziosa
Sugli occhi che ridono


Pare sfilarsi dal volto
Raggiante
Ha accecato l’asprezza
Dentro le subdole ombre

Dietro ai profili
Sotto la pelle
Caleidoscopici battiti
Di musica.



,,,nellaterradormiente






Come immobile pare
Specchio grigio
Nel abbraccio
Della terra dormiente

Sulle sue sponde
Ascolti il silenzio
Delle ombre spente
Coperte di freddi misteri

Sbirciando
Sorprendi il caos
Immobile e stanco
Come in apnea

Non credere
È vigile
Il fiume ne occulta
La piena.



mercoledì 26 novembre 2014

,,,mancanza






Oltre lo schermo
Di queste mani
Lacci lame nebbie
Speranza che ride

Posso modellare
Il pensiero essenziale
Posso modellare
La forma dei desideri

Appendice
Di un sogno a venire
Per incarnare slanci
E uomini migliori

Tutto ruota
Su parole abusate
Perché si è abusato
Della mancanza.

  

,,,iramistupefatti






I rami stupefatti
Di ebbri rossi s’adornano
Oltre i grigi smorti
Perforati

L’ultima foglia
Saluta
I colori interrotti
L’anima saluta

L’esilio aspetta
Nel ovattato gelo
Sonnolento
Inadempiente

Ancora un poco
La foglia insiste
C’è ancora un giorno
Di disattenzione.


giovedì 13 novembre 2014

,,,soaviefragorosi





Di rubini, ramati,
violetti, ocra dorati
fecondano se stessi
e poi le zolle

lo sfondo
s’è fatto grigio
discreto spettatore
splendori

soavi e fragorosi
vanno addentando
pietra e legno
e nuvole

Domani saranno dormienti
Dentro le fenditure brune
Dentro a giorni inerti
Autunno.


,,,istantanea







Dimesso il luogo
Istantanea di un abbandono
I lacci i dubbi
Le pesanti attese

Lucchetti in difensiva
Inquieto
Un luogo senza ritorno
S’incide sotto pelle

Oblio che smuove
Eppure è muto
Ruggine
Da tempo fa silenzio.




domenica 26 ottobre 2014

,,,fuoridagusci






Scavano rovesciano danzano
Fuori dai gusci
Ad un passo
Dai nostri ruoli

Volo anomalo
Oltre parole vane
Legame e slegatura
Gelide o calde e accoglienti

Appendici al cielo
Tramiti essenziali
Di alta quota
Il corpo è niente

Realtà e metafora
Congiunte
Oltre gli sguardi
In bianco e nero

Nero
Fa macchia all’orizzonte
Insomma

Stringi le mie mani.

,,,sottolangolo








Non voglio clonare
Prolissi dèjà vu
Per poeti voraci
Polverose insolenze

Nelle pagine mie
Una due cento
Sotto l’angolo arricciato
Ci sono spazi

Dove niente
Si è detto
È peccato
Trasformarlo in parole.




mercoledì 15 ottobre 2014

,,,svestizione




Ancora  alta l’erba
Guarda
Specchiata nell’acqua
La svestizione dell’albero

Teneramente espone
Meste nudità
Presagio
Di oscillanti grigi a venire

Un impasto
Di mesti colori
Di nuovi profumi
Sonnacchiosi

Oltre
Stridule voci d’uccelli

Salutano. 

,,,dunque





Dunque
Subdola profetessa d’autunno
La nebbia
Insidia l’estate morente

Con voce segreta
Sussurra
Evanescenti promesse
Di soffici sonni

Offre una nicchia
Dentro l’abbraccio
Al verde esausto
Dà sepoltura

Dunque
Tagliata da qualche
Fendente di luce
Risucchia calore a coperta.



martedì 30 settembre 2014

,,,sefossi





Se fossi io
Ora lo so
Aggressiva e sognante
Toccherei il respiro
Per portargli musica

Toccherei la pelle
Per portarle il mare
Toccherei i capelli
Per donargli il vento

Siccome invece
Sono io
Mi tengo tutto
M’aggroviglio m’impiglio
Nel bello

E gonfio le mie vele.

,,,ilbianco




Sento il bianco
Scivola nei giochi soffici
Di memoria
Indietro

Evapora il peso
Il tempo
Mangia pezzetti
 Di vita solida

Ballerina
L’anima rimane bambina
Con gambe incrociate
Ad allacciare il cielo.






sabato 20 settembre 2014

,,,appunti






Se la linea del tempo
Andasse indietro
Appunterei nel cielo
Ogni arcobaleno

Appunterei nel cuore
Gli slanci incauti
Le sfumature
Delle speranze ingenue

Se la linea del tempo
Andasse indietro
Dedicherei più tempo
A colorare leggende vive.

,,,dimillestrati






Di mille fogli o strati
L’uomo
Di scelte o dubbi
Oppure attese
Scrive

Di muri di pazienza
Invece vive
Per reggere
Ruoli di convenienza

Almeno l’essenziale
Per la sopravvivenza

Di mille strati l’uomo vive 
Per dialogare con il mare
Il cielo
Per addentarle briciole
Dei sogni.

lunedì 25 agosto 2014

,,,sceltoacaso




Scelto a caso dalla sorte
L’amore è visionario
Impresso su trasparenze
Perché non fugga
E respiri un’aria viva

L’amore è tempo mosso
Non sta sul davanzale
È sull’orlo senza meta
Tutto da inventare
Vento a folate alterne

S’aggroviglia
Sussulta tra le piante

Senza difese.

,,,mammamia





È polvere magica
Che s’alza dai banchi di scuola
Metamorfosi
Balli farfalla
“Mamma mia”

Cento passi
Nel tempo che colora
“Hony hony”
Sopra la polvere
Un sospiro Forse
È già ieri


sabato 9 agosto 2014

,,,bizzarro






Come un ciclone bizzarro
Il tempo ha sempre fretta
Serpeggia l’inquietudine
 Come un’estate al tramonto

Nostalgia devasta il lungomare
Fra nuvole
E promesse mancate
Scisse dai miei passi

Attraversati  da grandi arcobaleni
Dai calendari assenti
Quest’onda salina
Odora d’infinito.



,,,arcobaleni




Il bianco
È il colore del silenzio
Logorroica io
Invece
Abbuffata di colore

Scarlatto è il tempo
Che muove la mia mano
Ho saccheggiato immagini
Arcobaleni sconsacrati

Accavallati
Tra fenditure di cielo mosso
A interpretare il cielo irresponsabile

E abbasso ai giorni neri.

giovedì 24 luglio 2014

,,,pausacontemplativa





Sfoggiano
Parole in circostanza
E silenzi inadeguati
I più sfrontati
 Con sguardi languidi
Acquistano  consenso e cotillons

I più sfrontati
Acquistano curriculum
On-the- road
Glitterati su mezzaria
Impastano audience
Con il lievito degli angeli

I più sfrontati
Olezzano narciso da capogiro
Senza rete
Circa i rischi effettivi
Di un capitombolo

Silenzio
È pausa contemplativa
Sulla mia immagine.




,,,filosofando







Filosofando
Gli occhi ormeggiano nel vico
Sul vestito rosso
Omaggiano
Una gioiosa storia
Appesa allo scarlatto involucro

L’eco delle risa
Corre nell’ombra calda
Del vico addormentato
Un lampione c’è
Ad agganciare la notte
Che s’incunea nel mistero.




sabato 12 luglio 2014

,,,toccapoco





Con voce roca
Così a volte
 Gettata nel mondo
Ti adegui
Pronta
Alla verifica sociale
Con espressione vigile
Non tua

Perplessa
Allo stridore
Corri  incontro
Ai segnali acuti
Intrappolati dentro
Nei radicali enigmi
Con  meraviglia
Ascolti
Che il fuori
Tocca poco.

,,,misticorifugio






Al valore effimero
Di un mistico rifugio
Sorretti
Da un surrogato
Di sapere in pulpito
Che di armonia architettonica
Bisogna
Per assistenza
Ai deboli di spirito
Nel frangente
Di essere
Parte del creato 

giovedì 26 giugno 2014

,,,ètempoinstabile


Per il mio innato gusto
Per la contraddizione
Non ho dimestichezza
Con l’ombra immobile
Dietro il vano della finestra

Non sono ombra
Con urti sempre più forti
Spinte e sforzi
Ma non cucio cuscini
Sui  miei fianchi
È tempo instabile

Mio è lo scompiglio
Di zucchero e risa
E un po’ di vento
Sono senza centro
Con mezza dozzina
Di vite sparse

Un sorso appena
Di buonsenso


,,,deituoicolori


,,



Nel crepuscolo nell’alba
Lassù
Ostenti e ti compiaci
Dei tuoi colori cristallini
Che ammantano il tempo
Senza tempo

Cielo
La tua meraviglia
È tanto forte
Un assedio
Alle tossiche paludi
Dell’incolore

Quando il ponente infuocato
Imbruna
Accendi di promesse
La roccaforte dei miei sogni
Sotto il silenzio

Della luna.

domenica 8 giugno 2014

,,,soleasinghiozzo





Come tintinnano
Nitidi
I piccoli occhi di luce
Scrutano liquidi
L’ombra sul volto
È sole a singhiozzo
Timido e potente
Che domina
L’arco del cielo
Restituisce amoroso
Luce allo sguardo incantato
L’intero mondo
Nelle sfere di luce
Nei loro baci
Che sulle labbra
Cadono
Come granelli di sabbia dorata
e scaldano sogni.


,,,echiocciola




In lettera in cifra
E chiocciole
A sbattere pareti
 Informazioni come carcerieri

Questi sogni assopiti
In sella
A bizzarri cavalli
Sollecitati dal frustino

Un grande malinteso
Scorre su veloce
Il tutto
Senza conoscenza

Un corpo multiplo
A disintegrare l’uomo
Nella città mondiale
Con passo inadeguato.

giovedì 29 maggio 2014

,,,assedio





C’è
Un assedio di desideri
Fare guardare ridere
Lettera e testamento
Sono entrati lì dentro
Tra il cuore e la voce

Uno slancio
La mano che tappa la bocca
Per non lasciarli fuggire

C’ è
Assedio di desideri
Lo schianto della primavera
Accende
La velocità del sangue
In grande bellezza.





,,,delchiaromattino





Del  chiaro mattino
Un fitto battere di campane
E chiacchiere e saluti
È sfarfallio di luce
Un sbattere le  palpebre
E quasi colmo il petto
Di mille rose
E calle e fresie odorose
Audaci nei colori
Pare il primo mattino
Di un giorno buono
I primi passi d’incanto



giovedì 8 maggio 2014

,,,fasilenzio

,,,





Fa silenzio
Ha colore bianco
Come neve
Fa silenzio
A tratti
Voce afona di bordura

Fa peso
Lo sconfinato orgoglio
Che un estroso ieri
Ha vissuto
Vive ora
 Corde mute

Ma non importa
C’è ancora
Occulta comunione
A venire
Incombe
Dietro la bordura.