http://www.annalisasilingardi.it/

lunedì 30 gennaio 2012

,,,unbrividodorato





Vento
Respirando il tuo stesso soffio gelido
Mi scuote un brivido dorato
Scricchiola il grigio
E s’apre , spalanca
Un forse


Rinascita pagana
E’ tregua e già il petto è in festa
Ho voglia d’inghiottire un po’ di leggerezza
Questo piccolo splendore
A scaglie d’ombra
Si consegna alla notte

E’ tornato il cigolio dell’inverno.

4 commenti:

Ligeja ha detto...

Bellissima... Come tutte le tue poesie. Hanno delle immagini che entrano forte nel cuore e nella mente come schegge di vetro. Ed è un piacere sentirle...
Un abbraccio!

annalisa silingardi ha detto...

Grazie Ligeja, sei molto cara.
E' la natura che è molto bella e parla da sola.

Milo ha detto...

E la natura resta l'unico -tollerabile- rifugio.

Bellissima poesia.

Un abbraccio!

annalisa silingardi ha detto...

,,,si tratta del famoso paradiso, ma pare che la gente non se ne sia accorta e fa di tutto per distruggerla...:-))