http://www.annalisasilingardi.it/

domenica 12 giugno 2011

,,,ioelei




Lei

Lascia le briglia
È bagno di calce viva
La condizione dell’abbandono

Io

No non mi bastona il tempo
E quella crepa è viva 
Di sangue e nuovo splendore

Lei

Vieni su questa spianata di vuoto
Di tregua perenne
Stai buona sulla panchina

Io

Io non so stare dentro
Questa taglia stretta
Ho le ali intrecciate
D’inquieta allegria
So fare sgambetto
Ai buffoni cuciti

Lei

Consegnati
Alle leggi sottostanti
Sotto-stanti
E’ fossa
Di marionette e saltimbanchi
Consegnati alla regia dei fili

Io

Non so che farmene
Di questa normalità domestica
Addomesticata
So soccorrermi con spensierati incendi
Sollevata
Ho la spina dorsale
Con piccole ali
So fare decollo senza istruzioni.






2 commenti:

Milo ha detto...

Insospettata e pericolosa questa tua "Lei"...
Ma l'hai messa a posto a dovere!

Tu starai sempre lontana dalla "regia dei fili" e straordinario è "So fare decollo senza istruzioni" Quanto mi piace!!! (Mi ci immedesimo)

E intanto...

trallallà!!!!

SI SI SI SI !!!!
(legittimo godimento)

;) ;) ;)

annalisa silingardi ha detto...

,,,CHE FESTA! Milo ieri è stata una bellissima giornata,,finalmente un legittimo godimento.
,,,eheheh quanto mi piace decollare!....:-))