http://www.annalisasilingardi.it/

lunedì 6 settembre 2010

,,,succede






Succede
Succede qualche crepatura
Qualche pianto e arrancatura
 Succede di camminare sghembe

Ho slancio un po’ fuori misura
Testa o croce
Nell’inciampo
Che mi attraversa ogni mattina

A volo o raso terra
Lo attraverso
So guarire
La stanchezza ed i crocifissi

Ho peso astratto
Un paio d’ali d’inquietudine
Io so soccorrermi
Ho gli anticorpi a balsamo

Ho latte e miele
Su questa spina dorsale
Che di carezze
Sa far guerriglia




2 commenti:

Milo ha detto...

Ciao!

Succede d'inciampare eccome!
C'è chi si fa male assai (e forse troppo) e chi ha gli anticorpi a balsamo e sapienza.

Una cosa è certa: non hai inciampato affatto su questa poesia!

E' stupenda!!!

Bacio!
:) :) :)

annalisa silingardi ha detto...

,,ed è questo il bello a volte si cammina raso terra e poi nonostante gli 'inciampi' si vola un pò