http://www.annalisasilingardi.it/

lunedì 12 aprile 2010

,,,suquestaterraaffamata




Scivola
da fiore a fiore
e veglia sul cuscino
l'anima insonne
fino a soffocare


alzo la mano
per non vedere 
altre ore d'orrore
in veglia
su queste vene di sangue


quaggiù
su questa terra affamata
di pene e di odio
le menti chiuse nei recinti
intente a spegnere occhi ingordi
di baci di pace.




6 commenti:

Milo ha detto...

Cara Annalisa,
su questa terra affamata di baci e di pace vedo scorrere tanto sangue!
Vedo un poveraccio morire crocefisso su un letto di un ospedale psichiatrico. (Francesco Mastrogiovanni a Vallo della Lucania, in provincia di Salerno)
Vedo bambini e donne morire in guerre incomprensibili di... religione??? Possibile?? Possibile che delle idee/fedi balzane/astratte creino tanto Dolore? Tanto Male?

Così interpreto la tua Poesia, e così la sento anche mia.

Un abbraccio!

annalisa silingardi ha detto...

Ciao Milo,
cogli sempre senza esitazioni, il significato, leggi e interpreti il mio pensiero meglio della sottoscritta..
è vero non comprendo ciò che spinge l'uomo a 'divorare' i sui simili,
anche se io credo che l'uomo sia veramente affamato solamente di baci.
Un bacio a te

Glennis ha detto...

Sort of lovel lies bleeding.

annalisa silingardi ha detto...

Glennis, excuse I do not speak English.
the man is starved of kisses and divorato from hatred.
I embrace

achab ha detto...

Ciao Annalisa,ho avuto problemi al pc ma ho risolto,bella poesia a tratti dolorosa ma reale,per sotto complimenti,sei bravissima,una vera artista.
Buona serata.
Un abbraccio stritoloso.

annalisa silingardi ha detto...

,,ahi! che stritolata!
Ciao Achab e grazie