http://www.annalisasilingardi.it/

venerdì 29 novembre 2013

ilbracciomeccanico






Come oscillava
sotto le nubi
il braccio meccanico
con le mani
non afferravamo i giorni

In quella penombra dispersi
a srotolare attese
e delusioni
da qualche tempo
ci soccorreva troppo cinismo

Per incastro
di disillusioni e stanchezza
eppure il sole torna ancora
in altro cielo
servito al naturale

Nessun commento: