ANNALISA SILINGARDI

ANNALISA SILINGARDI ARTIST AND POETHESS

lunedì 24 ottobre 2011

,,,nonsoperchè




Non so perchè
Il cielo s’indispettisce
Con chi è indifeso
Vorrei  comprendere perchè
Tutt’attorno c’è un senso d’insolenza

Scompostamente trama
Una spugna lurida
Che sporca il bello
Qui troppi occhi
Schiacciano l’ingombro dentro

Tutto questo rotolar di parole
È inutile
Che il cielo si fa sempre più lontano
E tutta questa stonatura
È uno sputo agli occhi

Io son scontrosa
Non m’accontenta
Il mal comune mezzo gaudio
Ho l’occhio immenso
E sempre un po’ di luce a cielo vedo


2 commenti:

Milo ha detto...

Cara Lisa,
il cielo è sempre più lontano, e lo scandire del tempo raddoppia le distanze, giorno dopo giorno.

Lo sputo si raggruma.

La luce è ormai privilegio di pochi fortunati.

annalisa silingardi ha detto...

,,è pure molto arrabbiato questo cielo, pure la terra e tutti gli elementi. Tutto si ribella a tanta stupidità!