ANNALISA SILINGARDI

ANNALISA SILINGARDI ARTIST AND POETHESS

martedì 8 giugno 2010

,,,hoparole




Ho bocca che depone parole
Con la buccia
Parole con l’inchiostro secco
Una traccia nel nulla bianco

Ho labbra con tracce di sapori
E musica spessa che accarezza le gote
A culla sulla lingua il tuo sapore
Di sandalo e rabarbaro per la memoria

Ho l’occhio della lupa che ti cattura
Depongo e prendo baci e sospiri
Ho bocca che depone  parole
Con la buccia.

3 commenti:

Milo ha detto...

Ciao Annalisa!

La foto è molto bella, e intensa l'espressione. Stupenda!

I versi, ermetici come sempre (anzi di più), mi fanno pensare a quando si teme per un attimo di perdere l'amato/a e la volontà (ferrea) che lo/la riconduce a sé.
Guerra d'amore.
La buccia è la corazza che serve per vincere.

Interpretazione del tutto soggettiva... ;)

Un abbraccio!

annalisa silingardi ha detto...

,,Ciao Milo,
fuochino, fuochino direi che forse è paura di perdere l'innamoramento e la buccia è necessaria perchè l'innamoramento è istintivo, fisiologico, mentre l'amore è un'altra cosa, comprende anche il cuore e la ragione.

Milo ha detto...

Eh eh... mica facile... ;)

Però almeno sulla foto ci ho preso! Molto intensa!

Un beso!

^____^