http://www.annalisasilingardi.it/

domenica 19 dicembre 2010

,,,suicornicioni






A piedi nudi
Sui cornicioni di pietra
Bye babylon
Ci sono giorni di arroganza scandalosa
Ad affondare
Chi ha solo un corpo per tetto

Il dormitorio dai cappotti caldi
Non ha orecchie
Quanta paura serve a foderarci gli occhi
Anestesie in frantumi
E poco conta a decifrare i lutti
Visti dal balcone in relativa sordità.

6 commenti:

Milo ha detto...

Torna la rabbia ed il sociale.
Ingiustizie mai sopportate, né digerite.
Sordità relativa?
Tu comunque ci senti benissimo! (E vedi altrettanto)

Un abbraccio!

annalisa silingardi ha detto...

...,ehm per sentirci benissimo ..ehm forse c'è qualche riserva...nessuna riserva per la rabbia per il sociale...:-)

UIFPW08 ha detto...

Ciao Annalisa, ti ringrazio per le parole che mi hai scritto, sei gentile, ma il mio pensiero va a tanti che sono molto piu sfortunati di noi. Il natale non è uguale per tutti. Ho visto le tue foto, cosi come le poesie sono delle opere d'arte, I miei complimenti. Auguti sinceri di Buon Natale.
Maurizio

annalisa silingardi ha detto...

,,grazie Maurizio Buon Natale a te...appunto...tutta questa gente che si lamenta del Natale mi fa rabbia ..il Natale non è uguale per tutti,,se proprio tutto spreco fa schifo, basta regalarlo a qualcuno che lo accetterebbe con gioia. Non occorre andare molto lontano. Basta aprire la porta-

Only Me ha detto...

io il natale non lo sento diverso dagli altri giorni.
non mi piace ricevere regali un giorno in cui uno quasi si sente in dovere di farlo.
i regali che gradisco sono quotidiani.
farli e riceverli.
forse tu senti troppo bene l'esterno, ma non riesci ad ascoltare sempre te stessa?

un abbraccio

annalisa silingardi ha detto...

...non lo so Only, quanto ascolto me stessa...credo sia buona cosa, comunque ascoltare anche l'esterno...forse la gente ascolta troppo se stessa oggigiorno